Utilizziamo i cookie per offrire agli utenti del nostro sito web la migliore esperienza.
I cookie possono essere disattivati nelle impostazioni del browser. Continuando a utilizzare il sito senza modificare le impostazioni, si presupporrà l’accettazione da parte dell’utente di tutti i cookie attivi nel sito.

Per maggiori informazioni sui cookie, consultare i nostri Termini di utilizzo. Termini di utilizzo

Through the following links, you can skip to the menu or to the main text in this page.

Soluzioni a membrana

Kubota inaugurò l’attività di produzione delle membrane nel 1986. Dal 1991, in quanto antesignana nel mercato dei bioreattori a membrana (membrane bioreactor, MBR), Kubota ha diffuso in tutto il mondo l’applicazione dell’unità a membrana sommersa KUBOTA Submerged Membrane Unit® (SMU).
I bioreattori a membrana possono depurare le acque di scarico domestiche e industriali, combinando l’azione dei microrganismi con la separazione dei solidi dai liquidi attraverso delle membrane. Le membrane rimuovono i solidi in sospensione e i batteri patogeni E. coli, consentendo il riutilizzo delle acque reflue per lo scarico dei servizi igienici o l’irrigazione.
La progettazione di impianti MBR per diversi tipi di acque reflue, d’altro canto, è particolarmente difficoltosa, in quanto ogni tipologia di scarico ha le proprie caratteristiche. Per questo, Kubota ha sviluppato capacità tecnologiche di alto livello, ampliando al contempo le proprie esperienze e le possibilità di applicazione in questo settore, conquistandosi così un’ottima fama nella depurazione delle acque a livello globale. Attualmente, Kubota vanta oltre 4.900 installazioni, oltre a un’esperienza senza precedenti in grado di soddisfare le specifiche esigenze di ciascun sito.

  • La disponibilità e le specifiche dei prodotti possono variare a seconda del Paese o della regione.
    Per ulteriori informazioni, contattare la più vicina sede Kubota dalla Rete globale.

Caratteristiche

Eccellente qualità delle acque di scarico

I bioreattori a membrana (MBR) rimuovono non solo i solidi in sospensione (suspended solids, SS), ma anche le sostanze difficili da degradare, come i detergenti, avvantaggiandosi di un tempo di ritenzione dei fanghi (Sludge Retention Time, SRT) più lungo. È grazie a questo sistema che le acque trattate possono essere riutilizzate.

Manutenzione semplice

Con le unità a membrana sommersa KUBOTA Submerged Membrane Unit® (SMU) non sono necessarie né la regolazione della velocità di ricircolo dei fanghi né l’osservazione dei microrganismi al microscopio. Le uniche attività richieste sono il controllo della pressione transmembrana e un’analisi di base della qualità dell’acqua, entrambe operazioni di facile apprendimento. Con una minima conoscenza di base, anche gli operatori alle prime armi potranno facilmente far funzionare le SMU.
Le cartucce contenenti le membrane, inoltre, possono essere sostituite singolarmente, con una frequenza ridotta in virtù della loro lunga durata. Nell’arco di 10 anni, presso il sito di trattamento fognario di Porlock, primo impianto europeo di trattamento delle acque di scarico dotato di MBR, per esempio, sono state sostituite solo il 6% delle cartucce contenenti le membrane.

Ingombro notevolmente ridotto

L’ingombro degli impianti con bioreattore a membrana (MBR) è decisamente inferiore a quello dei tradizionali impianti a fanghi attivi (Conventional Activated Sludge, CAS).
Essendo i dispositivi KUBOTA Submerged Membrane Unit® (SMU) in grado di lavorare con concentrazioni più elevate di fanghi attivi, le dimensioni del serbatoio di aerazione risultano ridotte. Poiché le SMU, inoltre, sono in grado di separare i solidi dai liquidi, non vi è più la necessità di un chiarificatore secondario per la rimozione dei solidi attraverso la sedimentazione gravitazionale.

Linea di prodotti

Kubota propone soluzioni con diverse dimensioni e configurazioni per soddisfare le specifiche richieste dei clienti.
Superficie effettiva della membrana (m2) 20~600

  • Serie ES
  • Serie Ek
  • Serie RM
  • Serie RW
  • Serie SP

Le nostre tecnologie

  • Procedura semplificata
    Gli MBR dotati di KUBOTA Submerged Membrane Unit® (SMU) sono molto più semplici rispetto ai tradizionali sistemi a fanghi attivi (CAS). Installando i dispositivi SMU nel serbatoio di aerazione di un preesistente impianto CAS, quest’ultimo potrà facilmente essere trasformato in un impianto MBR.
  • Funzionamento affidabile
    Le KUBOTA Submerged Membrane Cartridges sono caratterizzate da una struttura a moduli piani. Questa configurazione consente di lasciare libero lo spazio tra le membrane in modo da minimizzare le ostruzioni e l’accumulo di detriti, riducendo necessità e frequenza degli interventi di pulizia chimica.
  • Manutenzione facile
    Le KUBOTA Submerged Membrane Cartridges possono essere pulite in situ con agenti chimici quali l’ipoclorito di sodio per le impurità organiche e l’acido ossalico per quelle inorganiche. Poiché le unità a membrana non necessitano di essere rimosse dal serbatoio che le contiene e poste in un distinto serbatoio appositamente concepito per la pulizia clinica, questo sistema consente un significativo risparmio di risorse.

Applicazioni

Le soluzioni a membrana Kubota sono fondamentali per il trattamento delle acque reflue.

Impianto di trattamento fognario

Azienda dolciaria

Caseificio

Azienda produttrice di pasta di soia

Informazioni correlate

Le tecnologie e i prodotti di Kubota hanno permesso di costruire una solida reputazione su scala globale. Kubota è presente persino negli angoli più remoti del pianeta.

In Kubota, la ricerca e lo sviluppo assumono valore grazie a un approccio pratico. In quanto esperti di agricoltura e acqua, ci impegniamo per ottenere in futuro grandi risultati nei settori dell’alimentazione, dell’acqua e dell’ambiente al fine di soddisfare le esigenze dei nostri clienti.

pagetop